Categoria: Stili di vita

Religione, etica, morale: regole di vita per laici e credenti

Matteo 5,33-37

il giuramento di Trump

Trovo affascinante l’usanza di giurare su un Libro nel quale è scritto:

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: “Avete anche inteso che fu detto agli antichi: Non spergiurare, ma adempi con il Signore i tuoi giuramenti; ma io vi dico: non giurate affatto: né per il cielo, perché è il trono di Dio; né per la terra, perché è lo sgabello per i suoi piedi; né per Gerusalemme, perché è la città del gran Re. Non giurare neppure per la tua testa, perché non hai il potere di rendere bianco o nero un solo capello. Sia invece il vostro parlare sì, sì; no, no; il di più viene dal maligno”.

La Poca Lisse

Un poemetto che è la fine del Mondo

apocalisse

Alla Miglior Fabbra

Verrà fine del mondo, io lo so bene
Lo so perché lo vidi, quell’angelo saccente
Scendere su di noi, fra lucciole e falene
Avea sinistra grondante sangue vero
Stringea la destra una spada lucente
Disse:
“Ragazzi, me lo potevate dire che ‘sta cosa taglia, guarda come mi sono ridotto la mano!”
Leggi tutto

Duemilasédici

Duemilasedici
Lasciate i vostri errori nell’anno che sta per finire.
Le invidie, i rancori, le vanità, le ossessioni e tutti i dolori di cui potete fare a meno: non permettete alle loro piccole mani sudate di aggrapparsi all’orlo dei vostri vestiti; non ve li trascinate dietro nel futuro, ma abbandonateli qui, nell’anno che sta per finire, perché il 1 Gennaio è solo il giorno che segue il 31 Dicembre e l’anno che verrà sarà un nuovo anno solo se sarete nuovi voi.
Auguri.

Bergoglio e Pregiudizio

Effetti collaterali del laicismo

Bergoglio-e-pregiudizio

Un Dio cattivo e noioso, preso andando a dottrina

C’è un fantasma che si aggira per l’Europa: il fenomeno del laicismo.
Il laicismo è quella corrente di pensiero che:

si diffonde nella Francia della seconda metà del 19° sec., nel quadro dello scontro tra le culture politiche ‘figlie’ della Rivoluzione francese e il mondo cattolico. Esso si fonda sul principio della separazione tra Stato e Chiesa, ma dà a questo principio (già formulato, in senso liberale, da Locke) un’inflessione anticlericale e spesso irreligiosa1.

Laicista non è la stessa cosa di: laico. Il termine “laico” significa, letteralmente: Non appartenente alle gerarchie ecclesiastiche, mentre “laicista” significa: Contrario all’interferenza delle religioni nella gestione dello Stato. A parte i sacerdoti, i monaci e le monache, siamo tutti laici, ma non per questo siamo necessariamente laicisti.
Leggi l’articolo

Che gender!

Termini subdolamente sessiti sfuggiti alla forbice del censore

In un’ottica di equiparazione dei sessi, credo sia necessario abolire o quanto meno correggere alcuni termini tanto comuni quanto pregni di sessismo, sfuggiti chissà come all’attenzione dei propugnatori dell’ideologia cosiddetta: “gender”.
Leggi l’articolo

Amore e Arte

Considerazioni apodittiche su due concetti troppo spesso malintesi

PDF

Questo articolo esaminerà le affinità fra l’Amore e l’Arte.
La prima e più evidente affinità fra questi due termini sono le lettere iniziali e finali (“A” ed “E”), ma indulgere su questa similitudine ci porterebbe inevitabilmente a considerare l’aggettivo: anale, deviando non poco dal percorso logico che desidero intraprendere, quindi la tralasceremo.
Leggi l’articolo

La morte della formica(e la domanda che le fece la cicala)

Epilogo apocrifo della nota fiaba di Esopo

A mio padre,
il miglior cattivo esempio
che potessi sperare di avere

La formica giaceva in terra, morente.
Sentendo arrivare la fine, aveva cercato di rientrare nel formicaio per chiedere aiuto, ma le forze le erano mancate e si era accasciata a pochi passi dall’entrata.
Le sue compagne le erano passate accanto per tutto il pomeriggio, ma non l’avevano degnata di uno sguardo, prese com’erano dalle loro incombenze di operose operaie; solo poco prima del tramonto le si era avvicinato un drappello di soldati per controllare che non fosse una spia mandata in avanscoperta da qualche formicaio rivale, ma quando l’avevano riconosciuta si erano voltati e se n’erano andati senza dirle nemmeno una parola. Non biasimava nessuna di loro, per ciò: anche lei, negli anni passati, si era comportata nella stessa maniera quando aveva visto delle sue compagne anziane in fin di vita. La scusa che aveva dato a sé stessa, allora, era che le sue mansioni non erano quelle di assistere i moribondi, ma adesso che la moribonda era lei, capiva che il motivo era stato un altro.
Leggi il racconto

L'amore al tempo di Meetic – II

Prevenire è meglio che stalking

Nella prima parte di questo articolo, ho definito alcune regole per l’utilizzo sicuro dei siti di incontri:

  1. Non usare uno pseudonimo che sia l’unione del vostro nome e del vostro cognome
  2. Non pubblicare, nei siti in cui comparite sotto pseudonimo, le stesse foto che avete pubblicato altrove
  3. Differenziare le amicizie sui social-network e limitare la visibilità delle immagini e delle informazioni pubblicate
  4. Separare il lavoro dalla vita privata
  5. Ricordarsi che Google trova anche i numeri di telefono

Vediamo adesso come mettere in pratica queste norme di comportamento.
Leggi l’articolo

L'amore al tempo di Meetic – I

I siti di incontri, sono un bene o un male? Sì.

Lilly s’è arrabbiata e non mi parla più.
Lilly è una donna che ho conosciuto sul sito di incontri meetic.com e s’è arrabbiata con me perché ho utilizzato una delle foto che lei ha pubblicato per verificare una mia ipotesi sui rischi connessi all’utilizzo dei Social-Network.
La mia idea era che, senza utilizzare nient’altro che un semplice browser, fosse possibile sfruttare le immagini di un sito per acquisire informazioni sulla persona che le ha pubblicate. Per accertarmene, ho preso una delle foto del suo profilo e l’ho inserita nel motore di ricerca per immagini di Google.
Leggi l’articolo