Etichettato: Canzoni

I testi delle canzoni non sempre sono chiari: noi ve li spieghiamo.

(let me be) The Aranzulla of your heart

Ballata romantica per esperti di informatica

Salvatore Aranzulla

If your disk is full
And you can’t bootstrap
If your system froze
And it wan’t wake up
If your firewall keeps deny
All the traffic in and out
If the gateway of your feelings
Has a different network mask
Leggi tutto

Con t’ami nato

Rap da more

Non posso dirti “T’amo!”, è una questione etica
Tu sei mitopoietica riguardo alle passioni
Ti piacciono canzoni di eunuchi psicolabili
Con fessi che si struggono per femmine improbabili
Sopra a un giro di do… di stomaco
Ci vuole l’insulina per reggere all’impatto
Di quelle strofe efebiche, ripugna anche al coatto
Quel lamentar di prefiche e invece tu ti culli
In quello sterco rosa e pensi che la vita tua
Sia un po’ la stessa cosa

Leggi tutto

E qualcosa rimane

Il testo di “Rimmel” come anticipazione dei rapporti affettivi nell’èra dei social-network

Francesco De Gregori stava camminando per strada in una giornata di vento quando vide dei balordi che cercavano di strappare il collo di pelliccia del cappotto di una ragazza. Coraggiosamente, il noto cantautore intervenne, sventando il loro piano criminoso e fra i due (De Gregori e la ragazza, non i balordi), nacque una storia d’amore che andò avanti fino a che lei lo lasciò perché si era innamorata di Ninì Salerno dei Gatti di Vicolo Miracoli.
Leggi l’articolo

Donna Amante Mia

Intriganti ipotesi interpretative

Intendiamoci: a me, questa canzone, del prestigioso duo Bigazzi-Tozzi, piace davvero molto. Ne posseggo tre versioni, tutte regolarmente acquistate: quella originale, una re-mixata e una versione unplugged, solo voce e chitarra; malgrado ciò, sono anni che mi interrogo sul suo significato.
O meglio: non sul suo significato, che è evidente, ma sullo svolgimento effettivo della storia. C’è un uomo e ci sono due donne, questo è chiaro; c’è dell’amore e del sesso, ma per il resto, il testo di questa canzone è criptico e paradossale come le architetture impossibili di M.C. Esher.
Vediamolo insieme.
Leggi l’articolo

Il tamburo principal della banda d'Affori

Mito e realtà della nota(?) canzone dialettale

L’amico Renato mi chiede se, così come ho fatto con: Ci penserò domani dei Pooh, posso indagare nei retroscena emotivi del “noto” brano: Il tamburo principal della banda d’Affori, scritto nel 1942 da Mario Panzeri e Nino Rastelli e musicata da Nino Ravisini.
Ci provo, rifacendomi alla versione originale.

Leggi l’articolo

Ci penserò domani?

Mito e realtà della nota canzone dei Pooh

La canzone: Ci penserò domani, di Battaglia-Negrini (1978), narra di una donna che, lasciata dal suo compagno, si rifugia per la notte a casa di un suo ex-amante.
Ne conosciamo tutti il testo, nella versione originale o nella recente interpretazione di Mario Biondi e tutti ci siamo immaginati, almeno una volta, nella stessa situazione; ma se ci succedesse davvero, siamo certi che reagiremmo come il personaggio della canzone?

Leggi l’articolo