Etichettato: Relazioni affettive

Amore e Arte

Considerazioni apodittiche su due concetti troppo spesso malintesi

PDF

Questo articolo esaminerà le affinità fra l’Amore e l’Arte.
La prima e più evidente affinità fra questi due termini sono le lettere iniziali e finali (“A” ed “E”), ma indulgere su questa similitudine ci porterebbe inevitabilmente a considerare l’aggettivo: anale, deviando non poco dal percorso logico che desidero intraprendere, quindi la tralasceremo.
Leggi l’articolo

Condividi:

Life as a service

Cloud for human beings

PDF

“Sei arrivato a destinazione.”
L’impiegato con gli occhiali non poté fare a meno di notare un certo tono sarcastico, nella voce del suo navigatore satellitare, ma l’ignorò e parcheggiò nell’apposito spazio. Scese dall’auto, si avvicinò alla colonnina del car-sharing e disse il suo nome. Si accese una luce verde.
– Lascio l’auto alle ore 20:20. Nessun evento da riportare.
Un: “bip” gli notificò l’avvenuta ricezione del messaggio. Leggi il racconto

Condividi:

Le parole sono come le donne

“Parla come magni”, in versione gourmet

Sono stato redarguito perché, in un messaggio, ho scritto: “lo sciabordìo dell’acqua sulle murate della barca” e: “mitopoiesi cinematografico/televisiva”.
D’accordo: non sono termini che compaiono nel vocabolario dello Scarabeo, ma che male c’è, a usarli? Se una parola non la conosci, la puoi cercare sulla Treccani o su Wikipedia: non è un esame, che devi sapere tutto a memoria, se no ti bocciano.
Io non sapevo che il nome tecnico della pigna fosse: “Strobilo”, l’ho scoperto questa mattina facendo le parole crociate; sono un illetterato?
Leggi l’articolo

Condividi:

Rapporto sulle cause del fallimento delle relazioni eterosessuali

Fallimento delle relazioni affettive e cambî di genere sessuale

Una nota banca, proprietaria, fra l’altro, di alcuni Partiti politici, ha recentemente incaricato la nostra società di eseguire una ricerca sui rapporti fra il fallimento delle relazioni affettive e i cambi di genere sessuale.

L’interesse delle forze politiche per gli omosessuali è tutt’altro che nuovo. Alla metà degli anni ’80, quando fu chiaro che i mutamenti dello scenario internazionale (l’ascesa al Soglio Pontificio di Karol Wojtila nel 1979 e l’elezione di Mikhail Gorbachev a Segretario del Partito Comunista nel 1985) minacciavano di privare i Partiti dell’ultimo vessillo ideologico utilizzabile come Unique Selling Proposition nei confronti dell’elettorato, sia a destra che a sinistra si avviarono ricerche affannose di un possibile sostituto, ma queste non portarono alcun risultato: la “rivoluzione” del ’68 aveva spazzato via ogni possibile ideale (Dio, Patria, Famiglia, Scuola ecc.), senza però offrire alcunché in sostituzione. Dalle indagini effettuate (ridimensionate per difetto dal successivo Censimento del 1991), emerse che solo il 7,35% degli Italiani sapeva che il temine: “ideale”, oltre che aggettivo, poteva essere anche un sostantivo e che solo lo 0,92% dichiarava di averne mai posseduto uno.
Leggi il rapporto

Condividi: